ProLoco: COMUNICATO STAMPA

Lazzaro 29 Settembre 2005
Prot. 55/2005

Spett.li Redazioni di:

Gazzetta Del Sud
Il Quotidiano della Calabria
Il Domani
Telereggio
Reggio TV
Telespazio Calabria
Radio Studio 95 – Melito P.S.
Radio Touring 104 – RC

COMUNICATO STAMPA

La Legge 31 Luglio 2005, n.159 (G.U. 12 agosto 2005), istituisce per il 2 ottobre di ogni anno la FESTA NAZIONALE DEI NONNI, allo scopo di conferire la dovuta importanza al ruolo svolto dai nonni all’interno delle famiglie e della società in generale”.
Con questi propositi, l’Associazione Eureka, la Compagnia Teatrale Lazzarese, , l’Associazione Turistica ProLoco del Comune di Motta San Giovanni, l’UNPLI Unione Nazionale ProLoco d’Italia, tutti appartenenti al Forum Permanente del Terzo Settore, hanno promosso per domenica 02 ottobre, alle ore 16,00 , presso Il Centro Sociale “Paolo Capua” di LAZZARO, la prima Festa Nazionale dei Nonni.
Sarà un momento di festa allietato dalla Compagnia Teatrale Lazzarese che renderà “attori e protagonisti” i nostri nonni, esaltando l’importanza del loro ruolo svolto all’interno delle famiglie e della società. Ma, il perseguimento degli impegni assunti da ogni singola associazione e sanciti dal nostro patto associativo costituente, dal programma del Forum, saranno il filo conduttore di ulteriore momento di riflessione, di una iniziativa all’interno dell’iniziativa. D’intesa con la Presidenza nazionale del Fondo Italiano Abbattimento Barriere Architettoniche, celebreremo nel nostro territorio il III° FIABADAY ( Giornata nazionale abbattimento delle barriere architettoniche) e contestualmente, promuoveremo una raccolta di fondi per l’istituzione del I° Fondo comunale FIABA. Istituire il fondo comunale FIABA significa investire in un futuro migliore e quindi offrire maggiore fruibilità al quotidiano di ogni singolo cittadino. Confrontarsi con le barriere, riguarda tutte le categorie delle persone. Pensiamo alla nascita di un essere umano e a quante strutture sono state progettate per accogliere le mamme in gravidanza ma anche alle esigenze di un bambino piccolo ( pensiamo solamente ai bagni attrezzati per il cambio dei pannolini); pensiamo al tempo libero, a questo bene immateriale non sempre accessibile a tutti; allo sport, allo sport per tutti; allo studio come apprendimento, alla possibilità di “studiare tutti”, alla possibilità che la trasmissione di conoscenze possa coinvolgere l’abbattimento delle barriere tra le persone, tra le razze, tra le culture e tra le religioni, alla consapevolezza che non creare più barriere significa ridurre quelle esistenti. La Presidenza nazionale FIABA ha quindi ritenuto opportuno celebrare contestualmente il III° FIABADAY con la I° Festa Nazionale dei nonni, una fascia di persone più penalizzata dalla presenza di barriere fisiche e culturali.